Tre Noti Vip nel Mirino dell’Antitrust! Ecco le Accuse!

Sono finiti sotto speciale osservazione tre volti noti dello spettacolo, accusati di aver fatto pubblicità occulta sui propri social. I post incriminati riguardano una particolare sponsorizzazione. Ecco chi sono i tre personaggi coinvolti e cosa è accaduto nei dettagli!

Sono finiti nell’occhio del ciclone o meglio dell’Antitrust, tre noti volti della televisione. Si tratta di Cecilia Rodriguez, Stefano Sala e Stefano De Martino che sono stati accusati di pubblicità occulta operata attraverso i propri social. Nella fattispecie, i tre vipponi avrebbero sponsorizzato tramite Instagram uno specifico prodotto, il tabacco riscaldato della Società Bat Italia, ma senza avvertenze grafiche o testuali che consentano di identificarne la finalità promozionale.

Sotto inchiesta anche la stessa società Bat Italia che è parte del Gruppo British American Tobacco, fondato nel 1902. BAT è un’azienda leader mondiale nei beni di largo consumo con un portafoglio prodotti multi-category, che ha tra i suoi principali obiettivi quello di realizzare un futuro migliore per la salute degli utenti. L’obiettivo dei suoi prodotti è la riduzione dell’impatto del proprio business sulla salute attraverso l’offerta di un’ampia gamma di prodotti meno rischiosi per i consumatori.

Nel caso in questione che coinvolge i tre personaggi della televisione, l’Antitrust contesta la diffusione attraverso i diversi canali social di post che invitavano i followers a pubblicare contenuti con hashtag e tag collegati alla campagna pubblicitaria Glo Hyper. De Martino, Sala e Rodriguez, stando agli accertamenti delle autorità, risultano collegati alla società Bat Italia da un rapporto commerciale.

In una nota dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, si legge che i vip accusati hanno esortato attraverso i mezzi social a loro disposizione a moltiplicare su Instagram i post che rinviavano al marchio Glo Hyper. Lo scopo?  Promuovere la visibilità del dispositivo coerentemente al rapporto lavorativo di sponsorizzazione che lega gli influencer al titolare del marchio.

In pratica, spiegato in modo più semplice, i tre influencer possono liberamente decidere di accordarsi commercialmente con società italiane o straniere a fini lavorativi e attraverso la sponsorizzazione dei prodotti che fanno capo alle suddette aziende. L’Antitrust specifica però che trattandosi per l’appunto di affari, la sponsorizzazione deve avvenire attraverso l’utilizzo di tag o hashtag come #ADV. Questo, per informare il pubblico che in quel momento stanno facendo pubblicità a un determinato articolo. In assenza dell’osservanza di queste regole, si incappa in sanzioni per pubblicità occulta.

Dopo l’accusa a Stefano Sala, Cecilia Rodriguez e Stefano De Martino, sono stati eseguiti anche certosini accertamenti e controlli ispettivi nella sede della società italiana BAT da parte del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza. L’intervento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato è volto a controllare che le comunicazioni mediatiche e social per la promozione di un prodotto avvengano nel pieno rispetto delle regole di trasparenza e pubblicità legale. Il compito dell’Antitrust è assicurare che le scelte finali del consumatore non siano influenzate in modo occulto e poco chiaro.

L’Antitrust anche negli anni addietro è intervenuto più volte sulla questione sponsorizzazione ricordando che la pubblicità deve essere riconoscibile con evidenza. Ha inoltre sancito il divieto generale di pubblicità occulta in qualsiasi contesto da applicarsi anche alle comunicazioni diffuse sui social dagli influencer. Per il momento non c’è stata alcuna replica da parte dei vip in questione ma siamo sicuri che presto arriveranno news proprio attraverso i loro profili social!

Voi cosa pensate dell’accaduto? Vi è capitato di assistere sui social a forme di pubblicità occulta? A voi i commenti!

Video Correlati