Il Mondo Della Musica in Lutto: è Scomparso Franco Battiato!

Si è spento a 76 anni il cantante Franco Battiato. Ritiratosi dal palcoscenico nel 2017, il grande Maestro era malato da tempo. L’annuncio della famiglia ha sconvolto tutti. Ecco i dettagli.

Il mondo della musica piange. E’ morto nella sua casa in Sicilia il grande Maestro Franco Battiato. Il mondo dell’arte e l’Italia intera è in lutto per la perdita di uno tra i più grandi protagonisti della musica italiana. E’ stato un risveglio davvero molto triste quello di oggi. La notizia della morte di Battiato ha sconvolto tutti. Aveva 76 anni il Maestro e purtroppo già da un po’ di tempo una brutta malattia che non gli ha lasciato scampo.

Il triste annuncio è stato fatto dalla famiglia del cantautore. Ritiratosi dalle scene nel 2017, aveva preferito vivere gli ultimi anni della sua vita in un luogo privato e appartato nella terra che ha sempre amato, la sua cara Sicilia. Nonostante le diverse smentite, la voce che una malattia infame come l’Alzheimer l’avesse colpito si rincorrevano ormai da parecchio tempo. Legatissimo alla famiglia e soprattutto alla mamma Grazia, il cantautore italiano non è mai stato troppo mondano. Il suo desiderio è sempre stato quello di vivere i pochi anni che gli restavano in solitaria. Si era infatti ritirato a vita privata nel suo eremo di Milo, alle pendici dell’Etna, dove tra l’altro ebbe come suo vicino di casa il compianto e sempre amatissimo Lucio Dalla.

Franco Battiato è stato senza dubbio uno dei più apprezzati e innovativi cantanti del panorama musicale italiano. La sua canzone più famosa, La Cura, ha riscosso un successo non solo nazionale ma anche internazionale. Con i suoi album aveva sperimentato per primo un nuovo stile che avrebbe cambiato per sempre la musica pop italiana. Tra i brani che lo hanno consacrato anche La voce del padrone, l’era del cinghiale bianco, centro di gravità permanente e ti vengo a cercare.

Un omaggio a lui è stato fatto anche nell’ultimo Festival Di Sanremo 2021. Colapesce e Dimartino lo hanno omaggiato portando sul palco dell’Ariston uno dei suoi brani più belli, povera patria. Sensibile e fragile, la sua musica rispecchiava sempre i suoi pensieri più profondi. Era fatto così, Battiato, si commuoveva e non certo per i sentimenti ordinari o per gli amori cantati. La sua rivoluzione musicale l’aveva portata avanti proprio così, combattendo contro gli stereotipi, le rime facili, i mielosi sentimentalismi. Povera patria è infatti la più struggente poesia cantata in Italia di fronte all’ usurpazione della bellezza e della dignità umana. Un pezzo da ascoltare sempre, che ti resta nel cuore e che non va più via.

Difficile etichettarlo e incasellarlo in un genere specifico. Il genio del cantautorato italiano è stato in grado di mixare musica pop e colta toccando momenti di avanguardia e raggiungendo una grande popolarità. Ha sperimentato anche l’elettronica, si è misurato con la musica etnica e con l’opera lirica. Ha diretto anche diversi film tra cui Perdutoamor Musikante su Ludwig van Beethoven presentato alla Mostra del cinema di Venezia. Definirlo dunque un artista è davvero riduttivo.

Sarà difficile abituarsi alla sua perdita ma siamo sicuri che il suo ricordo vivrà in eterno attraverso la sua musica.

Come avete accolto la notizia? Vi piaceva Franco Battiato? A voi i commenti!

Guarda Anche...

Sandra Milo: Le Cause Del Decesso!

Sandra Milo: Le Cause Del Decesso!

Addio a Sandra Milo. L'attrice si è spenta per sempre a causa... #sandramilo