Raffaella Carrà, Parla il Medico: Nuovi Dettagli Sulla Malattia!

Raffaella Carrà, regina del varietà italiano si è spenta a 78 anni a causa di un tumore polmonare. Nessuno era a conoscenza della sua malattia se non pochi e intimi amici e i familiari. Per la prima volta parla il medico che rompe il silenzio e svela alcuni dettagli in merito alla sua malattia. Ecco tutti i dettagli.

Raffaella Carrà è morta. La signora della televisione italiana ci ha lasciati a 78 anni il 5 luglio 2021 a causa di un tumore polmonare di cui nessuno sapeva nulla. Soltanto infatti la famiglia e pochi amici intimi erano a conoscenza della malattia che già da qualche tempo stava turbando la salute fisica e psichica di Raffaella Carrà .

La sua morte ha sconvolto il mondo intero, perché si, Raffaella non era amata soltanto in Italia ma in tutto il mondo soprattutto in America Latina e in Spagna dove ormai era di casa. A parlare per la prima volta dopo la morte della mitica signora del varietà italiano è Giovanni Mangiaracina, professore dell’università La Sapienza di Roma.

Intervistato da radio Cusano campus per la rivista Genetica Oggi, il docente ha espresso il suo pensiero la morte di Raffaella. Il docente universitario ha fatto il punto della situazione spiegando che anche la mamma di Raffaella è morta a 63 anni proprio a causa di un tumore al polmone. Il medico suppone dunque che si tratti con molta probabilità di una questione genetica.

Ma il suo discorso è andato ben oltre e ha svelato dei particolari agghiaccianti. Il professore parla infatti anche del fatto che Raffaella fosse un’ accanita fumatrice. Il dottore ha spiegato che se una persona fuma ha quasi inevitabilmente un destino segnato da una grave malattia. Purtroppo il fumo ci ha portato via Raffaella con 10 anni di anticipo. Anche se c’è una base genetica, dice il medico, è chiaro che tutti i modelli di vita influiscono sulla salute.

Inoltre afferma, il polmone della donna è più piccolo rispetto a quello degli uomini pertanto gli effetti negativi sono triplicati per il sesso femminile. A quanto pare, insomma, Raffaella Carrà  ha avuto lo stesso destino della madre: una questione genetica aggravata dal fumo. Sempre il professore Mangiaracina ricorda il destino della madre dell’artista spentasi a 63 anni a causa di un tumore al polmone.

Nella giornata di ieri è stata aperta la camera ardente preceduta da un corteo funebre. Il feretro della Carrà si trova ora in Campidoglio ed è stato portato prima per le strade di Roma in luoghi simbolo della sua vita artistica. Tanti sono i volti noti che si sono presentati alla camera ardente per l’ultimo saluto finale a Raffaella.

Tra i VIP arrivati alla camera ardente, si segnala la presenza di Milly Carlucci, Renzo Arbore e Pupo particolarmente commossi. La prima ad arrivare è stata però Maria De Filippi. La moglie di Maurizio Costanzo indossava un pantalone nero, una camicetta bianca e una mascherina Rossa. Queen Mary è stata accompagnata da Sergio Japino nella stanza dove è depositato il feretro della mitica Raffaella.

Dopo un minuto di raccoglimento Maria De Filippi ha salutato i parenti più stretti di Raffaella e Sergio Japino ed è andata via.

Cosa pensate delle parole del medico? Condividete il suo pensiero? A voi i commenti.

Guarda Anche...

Sandra Milo: Le Cause Del Decesso!

Sandra Milo: Le Cause Del Decesso!

Addio a Sandra Milo. L'attrice si è spenta per sempre a causa... #sandramilo