Paura a Roma: Il Ponte di Ferro in Fiamme!

Paura a Roma dove, nella tarda serata di Sabato, il Ponte dell’Industria, meglio conosciuto come il Ponte di ferro, è stato devasto da un incendio. Ancora ignote le cause che hanno scatenato il rogo. Al lavoro i Vigili del Fuoco, impegnati a verificare la stabilità della struttura che, al momento, rimane interdetta al traffico. Vediamo nel dettaglio tutto ciò che è accaduto!

Il Ponte di ferro in fiamme: paura nella capitale

Il Ponte dell’Industria, conosciuto come il ‘Ponte di ferro‘ sul Tevere è stato devastato dalle fiamme nella tarda serata di sabato. Per fortuna nessun ferito ma molti disagi per i residenti dei quartieri Ostiense e Marconi di Roma. Il fuoco ha interessato tubature del gas, dell’acqua e della luce. Dalle prime ricostruzioni pare che le fiamme si siano sviluppate da alcune baracche lungo il fiume, ma ancora è tutto da verificare. Il ponte risalente al 1862, collega i quartieri Marconi e Ostiense, nella zona sud di Roma ed al momento rimane interdetto al traffico per verificarne i danni e la stabilità. Non è dato sapere quando verrà riaperto, visto che il calore potrebbe anche averne compromesso per intero la stabilità. Al lavoro i Vigili del Fuoco che, nella notte, sono riusciti a contenere le fiamme e che ora stanno facendo tutte le verifiche strutturali del caso. Alcune parti della struttura sono crollate nel fiume ma, come anticipato, non ci sono feriti o vittime. Ancora al vaglio degli inquirenti le cause del rogo ma, dalle prime indiscrezioni, pare che il rogo sia partito da alcune baracche che si trovano sotto la struttura. In quella zona infatti, vi sono molti accampamenti dove, con ogni probabilità, le persone utilizzano bombole di gas per cucinare. Subito dopo il divampare delle fiamme, queste persone sono fuggite e gli inquirenti stanno cercando di rintracciarle per cercare  ricostruire la dinamica dei fatti. Tre palazzi nelle vicinanze del Ponte sono stati evacuati per precauzione mentre la Capitaneria di Porto ha vietato la navigazione sul Tevere nel tratto interessato dal rogo.

Il Ponte di ferro perde pezzi: le polemiche

Anche la sindaca Raggi ha effettuato un sopralluogo, proprio nelle ore in cui stava ancora divampando l’incendio. ‘Stringe il cuore’ sono state le sue prime parole, ‘nel vedere un pezzo di storia ridotto così’. In mattinata dovrebbe essere convocato il comitato comunale per la questione legata ai servizi di luce, gas e acqua, irrimediabilmente danneggiati a seguito delle fiamme. Nei vari tg spuntano video girati proprio dai residenti della zona che, intorno alla mezzanotte, non solo hanno assistito al rogo, ma sono rimasti pure senza corrente. Anche se non è ancora certa la causa dell’incendio, in molti sostengono che questo episodio sia figlio di una città abbandonata per troppi anni. Anche il presidente del Municipio VIII di Roma, ha puntato il dito contro il Comune di Roma e le società dei servizi che, a suo dire, non hanno staccato subito né la corrente, né il gas, ritardando così le operazioni di spegnimento da parte dei Vigili del Fuoco. Oltre alla questione dei servizi che, al momento, sono interrotti, vi è anche il problema del traffico, visto che il ponte collega due zone nevralgiche della città. Non è la prima volta che un incendio interessa il Ponte dell’Industria. Già nel 2013 infatti, le fiamme divamparono da alcune baracche poste sotto la struttura ma, in quell’occasione, interessarono solo una parte del ponte. Questa volta il danno sembra molto più grave, visto che addirittura una parte del vecchio ponte di ferro della Capitale è finito nel fiume. Restiamo in attesa di aggiornamenti sulla situazione. Secondo Voi ha ragione chi sostiene che il tutto sia figlio di una città abbandonata per troppi anni? A Voi I Commenti!

Video Correlati