Sanremo 2022 Con il Covid: Ecco Le Misure di Sicurezza!

Un altro Festival di Sanremo organizzato con la pandemia mediante precauzioni, piani alternativi e tamponi. Ecco tutto ciò che è stato fatto per renderlo il più sicuro possibile.

L’anno scorso Amadeus ha avuto la capacità di organizzare il Festival annuale nel pieno della pandemia. Certamente le peculiarità tradizionali sono state totalmente stravolte a causa del virus, ma comunque non ha fermato la programmazione e la messa in onda di questo evento italiano. Difatti ci siamo dovuti abituare a vedere la scorsa edizione priva del pubblico seduto sulle poltrone.

Bisognava seguire le direttive concernenti il tampone da effettuare, prima di entrare all’Ariston. Come abbiamo preso pure l’abitudine di guardare i collaboratori muniti di mascherina che portavano gli omaggi floreali sul palco, posizionati sui carrelli.

In ogni caso alla fine l’anno scorso è andato in scena, seppur con un mese di ritardo. Dopo un anno la situazione è più o meno uguale, se non pure più critica per via di Omicron che ovviamente terrorizza anche i partecipanti. Ormai ci troviamo alla vigilia dell’apertura del Festival di quest’anno, ma stavolta il timore non è quello classico del palco. Infatti la paura maggiore è indubbiamente quella di non riuscire nemmeno a salirci sul palco, in caso di eventuali contagi.

Ecco perché alle prove generali i cantanti si sono presentati in abito da sera, così da poter mandare in onda la registrazione apposita in caso di contagio. L’unico che si è presentato con uno stile casual è stato Gianni Morandi, mostrando così un notevole livello d’ottimismo.

L’infido Covid sta girando pure tra le persone del Festival

A Sanremo soltanto la nave da crociera ferma al largo del porto si salva dal virus. Una nave che in questi giorni sta ospitando Orietta Berti e Fabio Rovazzi, protagonisti di piacevoli collegamenti con l’Ariston durante le 5 serate. Per tutti gli altri, invece, il Covid sta girando e pure parecchio. A tal punto da costringere vari big a rimanere volontariamente e quasi sempre reclusi nelle loro stanze d’albergo.

Inoltre tra le voci che girano c’è anche quella riguardante Le Vibrazioni, che ancora non hanno fatto le prove con l’orchestra. Il cantante Fabrizio Moro ha preferito alloggiare a Bordighera, in modo da stare il più lontano possibile da assembramenti dovuti dal clima festivaliero.

Il presentatore Amadeus si vede unicamente durante le occasioni speciali, come per esempio la conferenza stampa avvenuta al Casinò. In più il direttore artistico che generalmente si era sempre visto in passato in prima fila alle prove generali, stavolta è risultato assente. Avvisando di non avere un piano alternativo, in caso di una sua eventuale positività.

In pratica tutti coloro che hanno a che fare direttamente col Festival, sono tenuti a seguire la prassi stabilita per contrastare il virus. Infatti ogni due giorni devono recarsi tutti al gazebo, realizzato appositamente nei pressi dell’Ariston, per l’effettuazione dei tamponi.

Secondo voi quest’anno riusciremo a goderci le serate del Festival, senza sgradevoli sorprese causate dai contagi? Non ci resta che metterci comodi e accendere su Rai Uno appena inizia.

Video Correlati