Vittorio Brumotti: Brutale Aggressione!

Disavventura per Vittorio Brumotti durante una inchiesta relativa allo spaccio di droga in provincia di Foggia. L’inviato di Striscia la notizia, è finito in ospedale con un trauma facciale a seguito dell’aggressione di un gruppo di spacciatori. Ecco tutti i dettagli sulla vicenda!

Vittorio Brumotti aggredito: per lui un trauma facciale!

L’inviato di Striscia la notizia Vittorio Brumotti è stato vittima di una brutale aggressione, proprio mentre stava svolgendo il suo lavoro. Non è la prima volta che accade, ma questa volta per l’inviato, le conseguenze sono state piuttosto serie. Andiamo per ordine e ricostruiamo quanto accaduto. Brumotti, insieme alla troupe di Striscia, stava documentando lo spaccio di droga a San Bernardino di san Severo in provincia di Foggia. Come sempre, l’inchiesta voleva portare alla luce il fatto che in quell’area si vendessero sostanze stupefacenti alla luce del sole, senza nessun limite. Arrivato sul posto, Brumotti è stato minacciato, per poi essere inseguito e aggredito dagli spacciatori. Da quanto risulta, l’inviato si sarebbe beccato un pugno in faccia che gli sarebbe costato una trentina di giorni di prognosi. L’aggressione sarebbe avvenuta non solo ai danni di Vittorio Brumotti, ma anche della troupe che era con lui. Sul posto sono intervenute le Forze dell’Ordine per sedare la rissa. L’inviato ha voluto parlare di quanto accaduto sui social, dove ha ricordato a tutti che non sarà certo un trauma facciale ad impedirgli di proseguire le sue inchieste sul mondo della droga. Brumotti ha assicurato che lui e i suoi collaboratori continueranno a girare per tutta Italia per denunciare tutte queste situazioni di degrado. Secondo l’inviato, non si può far finta di nulla. Bisogna proteggere i bambini!

L’inviato di Striscia rischia grosso

A momento non è dato sapere quando andrà in onda il servizio su quanto accaduto in provincia di Foggia. Molto probabilmente, il tg satirico di Antonio Ricci trasmetterà il servizio integrale nel corso delle prossime settimane. Come già detto, non è la prima volta che Brumotti rimane vittima di un’aggressione. Le sue inchieste lo espongono a rischi molto grossi ed infatti l’inviato, nel corso degli ultimi anni, se l’è vista brutta in diverse occasioni. Nel 2017 ad esempio, era stato minacciato con una pistola mentre documentava lo spaccio di droga nel quartiere San Basilio a Roma. Nel 2018 invece, si era dovuto far scortare dalla Polizia per uscire da un quartiere di Napoli. Sempre nel 2018, ricordiamo che aveva rischiato la pelle nel quartiere Zen di Palermo, dove i residenti gli avevano gettato pesanti blocchi di cemento dai balconi. Nel 2019 invece, alla stazione di Monza era stato accerchiato e preso addirittura a sassate. Fortunatamente in quell’occasione fu solo sfiorato e mai colpito. Il campione di bike continua, nonostante le aggressioni subite nel corso degli anni, a documentare tante situazioni illegali, soprattutto quelle legate allo spaccio di stupefacenti. Mentre alcuni telespettatori si mostrano preoccupati per il fatto che l’inviato rischi spesso la vita durante le sue inchieste, Maurizio Costanzo qualche tempo fa, ha elogiato proprio Brumotti per l’impegno che l’inviato continua a metterci per smascherare gli spacciatori e tutte le altre gravi situazioni. Anche questa volta, l’inviato ha rischiato grosso ma è andata bene! E’ giusto secondo Voi prendersi tutti questi rischi? A Voi i Commenti!

Video Correlati