Omicron 2: I Sintomi Da Non Sottovalutare!

L’Italia sta cercando di uscire dalla quarta ondata del Covid-19, caratterizzata dalla presenza preoccupante della variante Omicron e della sua sotto variante Omicron 2 i cui sintomi non vanno sottovalutati.

Questa mutazione del virus ha fatto salire alle stelle e in modo repentino i contagi. Infatti finora sono stati ben due milioni gli Italiani finiti nelle spire implacabili di questo virus. I giorni di obbligatori di quarantena hanno interrotto nuovamente lo svolgimento delle normali attività di ognuno, sia lavorative che personali. Giorni di isolamento necessari anche soltanto per aver avuto contatto con persone positive. In queste ultime ore pare che il picco stia finalmente imboccando la curva di calo.

Ma il Covid-19 non vuole proprio darci pace. Ecco che arriva sulla scena la sotto variante di omicron ovvero omicron 2. Una variante a dire degli esperti abbastanza preoccupante e i cui sintomi non vanno assolutamente sottovalutati. Dall’inizio della pandemia il Covid-19 si è evoluto in diverse varianti. Queste mutazioni permettono al virus di perdurare. Una delle ultime è omicron, la variante scoperta a novembre dello scorso anno in Africa. Da dove si è sparsa letteralmente a macchia d’olio in Italia e nel mondo.

La nuova ondata di contagi ha messo di nuovo in difficoltà nel nostro Paese le strutture sanitarie, ed è stato necessario ricorrere a nuove misure ancora più restrittive. Fortunatamente il Governo non ha ritenuto necessario imporre un nuovo lookdown. Ma di fatto non siamo più liberi di vivere normalmente. Questa situazione di costante emergenza, che abbiamo già sperimentato in questi due anni di pandemia, ha dato un nuovo scossone all’economia nazionale, che ha risentito per l’ennesima volta degli effetti devastanti del virus.

Dobbiamo sottolineare anche che ogni variante ovvero ogni mutazione del Covid è portatrice di sintomi differenti, questo ci confonde e potrebbe indurci a trascurare sintomi e malesseri indicativi da non sottovalutare. Vediamo nel dettaglio come si manifesta omicron 2 e quali sono i sintomi principali che non dobbiamo trascurare.

Per prima cosa dobbiamo mettere in evidenza la forte contagiosità, sia di omicron che di omicron 2. Infatti di tutte le persone risultate positive in queste ultime settimane, più del 95% a contratto omicron. Ma è stata rilevata anche la nuova sotto variante omicron 2. Queste due nuove mutazione del Covid sono accomunate da alcuni sintomi. Omicron 2 è più contagiosa ma meno aggressiva e nociva di omicron. Le origini di omicron 2 pare siano in India.

La variante è stata scoperta intorno alla metà del mese di dicembre. I primi paesi dove si è diffusa sono stati il Giappone, il Sudafrica,le Filippine, Singapore per poi sbarcare anche in Europa. Come omicron anche omicron 2 è caratterizzato da otto sintomi importanti. Che possono essere facilmente riconoscibili e riconducibili a questa mutazione.

Stiamo parlando di: mal di testa insistente, senso di affaticamento, dolori muscolari diffusi, mal di schiena nella zona lombare, sudorazione notturna naso gocciolante, frequenti starnuti e forte mal di gola. Nei casi più gravi questi otto sintomi vengono affiancati da: stato confusionale, diarrea, irritazione oculare, mancanza di appetito e eruzioni cutanee diffuse. In presenza di questi sintomi il consiglio è di fare un test di positività e rivolgersi al proprio medico curante o alla più vicina guardia medica.

Video Correlati