Raffaella Carrà: le rivelazioni scioccanti della sua infanzia!

Raffaella Carrà sempre molto discreta sulla sua vita privata, concede un’intervista nella quale svela alcuni dettagli privati scioccanti che riguardano da vicino la sua famiglia, ma in particolare parla di suo padre.

Una delle conduttrici televisive più amate dagli italiani, Raffaella Carrà, ha rilasciato un’intervista al “Corriere Della Sera” dove racconta in esclusiva per la prima volta dettagli della sua infanzia. La Raffaella Nazionale rivela davanti ai microfoni di Massimo Gramellini alcuni episodi accaduti durante la sua adolescenza, raccontando in particolare del padre assente e degli anni di formazione al Centro Sperimentale. La 74enne ha confidato al suo interlocutore di essere stata cresciuta da tre donne, compresa la nurse inglese. La Carrà inoltre ha voluto ricordare che sua madre, Angela Iris è stata una delle prime donne a separarsi nel dopoguerra, specificando che non si sposò più. Raffaella ha anche spiegato che la nonna Andreina era rimasta vedova di un poliziotto di Caltanissetta.

La cantante poi riferisce a malincuore che da adolescente si vergognava a non avere una figura accanto maschile, comunicando che suo padre è stato un uomo buono, intelligente, inaffidabile e soprattutto che non aveva nessun senso della famiglia. Poi la donna ha ripercorso la sua adolescenza, gli anni di studio trascorsi a Roma, dove debuttò da sola nel mondo dello spettacolo a soli 14 anni. Raffaella nello stesso tempo ha rivelato che usciva solo con i gay, consapevole del fatto che quando arrivava buio, loro non cercavano di tastarla. Ma la notizia sconvolgente, la Carrà la dà quando ritorna a parlare di suo padre riferendo che le telefonava ogni tanto per informarsi se fosse ancora vergine, minacciandola in caso contrario, di toglierla da sua madre e dal Centro Sperimentale. Raffaella, terrorizzata ha confessato di non essersi fatta toccare da nessuno fino a 18 anni. Inoltre ha confessato che per lei il vero amore è arrivato quando ha incontrato Gianni Boncompagni, diventato per lei complice nella vita e nel lavoro. La Carrà conclude l’intervista riferendo che in Gianni ha ritrovato il padre che non ha mai avuto visto e considerato che era più grande di lei di 11 anni. Vi aspettavate delle confessioni del genere da parte di Raffaella Carrà? A voi i commenti!

Video Correlati

LEAVE YOUR COMMENT