Gf Vip: Luca Onestini squalificato per bestemmia. Ma è reato?

Al Grande Fratello Vip anche Luca Onestini ha bestemmiato, a confermarlo è stata Simona Izzo. Secondo una legge stipulata nel 1999, la bestemmia non è reato! Scopriamone di più!

Dopo la squalifica al Grande Fratello Vip di Marco Predolin e Gianluca Impastato per aver bestemmiato, ora tocca anche a Luca Onestini uscire dalla casa. Alcuni sono titubanti, altri hanno sentito l’imprecazione da parte dell’ex tronista di Uomini e Donne, ma a confermare il fattaccio è proprio Simona Izzo la quale ha rivelato queste parole: “sono dispiaciuta per quello che è accaduto a Luca nella casa. Quella sera Onestini è stato provocato da Cecilia e Jeremias ed ha perso le staffe, non era lucido quando ha bestemmiato in un intercalare quasi inaudibile. Io l’ho perdonato, spero che lo facciano anche gli altri”.

Ebbene ora resta da capire se bestemmiare è un reato oppure no. Secondo quando riporta il decreto legislativo 55 approvato nel 1999, la bestemmia non è più un reato, ma è comunque sanzionabile. Ecco che cosa riporta il codice penale: “chiunque utilizza parole oltraggiose contro la divinità in pubblico soggiace alla sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra cinquantuno e trecentonove euro”.

Detto questo secondo voi gli autori del Grande Fratello Vip avrebbero dovuto far pagare una penale ai concorrenti oppure è giusto che li abbiano squalificati? Attendiamo le vostre preziose considerazioni!

Video Correlati

LEAVE YOUR COMMENT