Denise Pipitone: Brutte Notizie Per Piera Maggio!

Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone non si arrende e continua a lanciare appelli al fine di ritrovare la figlia scomparsa da Mazara Del Vallo nel 2004. Un vero e proprio giallo che dura da 17 anni e che le indagini non sono riuscite ancora risolvere. Ora giunge notizia che la Procura di Marsala ha archiviato le indagini.

Scomparsa di Denise: la Procura. archivia le indagini

È notizia di qualche ora fa che la Procura di Marsala ha archiviato il nuovo filone di indagini sulla scomparsa di Denise Pipitone, avvenuta come ben noto, il 1° settembre del 2004. Proprio nelle stesse ore, Piera Maggio, la mamma di Denise, ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un accorato appello affinché nessuno si dimentichi di Denise. Mamma Piera non demorde ed è convinta, dopo tanti anni, di poter riabbracciare la figlia. Per questo, cerca di mantenere viva l’attenzione sul caso, nonostante la Procura abbia archiviato le indagini. Nel dettaglio, Piera Maggio si è detta certa che prima o poi la verità verrà a galla. Va detto che, la Procura ha archiviato il nuovo filone di indagine che vedeva imputate quattro persone, tra le quali figurava Anna Corona. Secondo gli inquirenti, non sarebbero emersi nuovi particolari o nuove prove contro gli indagati. Nulla di fatto dunque, la scomparsa di Denise Pipitone rimane ancora un mistero.

Piera Maggio non molla: appelli sui social per ritrovare Denise

La bimba scomparve a settembre del 2004 proprio davanti a casa. L’ultimo avvistamento la vedeva insieme ad un cuginetto. Poi più nulla. Di lei si sono perse le tracce. All’epoca della scomparsa, la bambina aveva 4 anni. Figlia di Piera Maggio e Pietro Pulizzi (all’epoca marito di Anna Corona), Denise fu vista per l’ultima volta poco prima di mezzogiorno da una zia. L’allarme fu dato subito, e sin dall’inizio, l’ipotesi formulata dagli inquirenti era quella del rapimento. Nel corso degli anni ci sono stati vari avvistamenti. Quello più importante è sicuramente quello di Milano, sempre nel 2004. In quel caso, una guardia giurata era riuscita a filmare una bambina somigliante a Denise in compagnia di alcuni zingari. Pista che però non ha portato a nulla. La vicenda di Denise Pipitone è approdata qualche settimana fa, pure in Parlamento. Nella commissione Affari costituzionali della Camera, è partito l’iter per l’Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla scomparsa della piccola. Tutto su iniziativa di due parlamentari del Pd Alessia Mirano Carmelo Miceli. Anche in questo caso, Piera Maggio e Pietro Pulizzi, avevano fatto sentire la loro voce sui social, chiedendo di non generalizzare il caso di Denise. Secondo i genitori della piccola, il rapimento di Denise è un caso unico e tutti lo sanno. Non si possono trattare, a detta di Piera, tutti i casi di scomparsa avvenuti in Italia, nello stesso modo. Piera Maggio e Pietro Pulizzi, non pretendono chissà cosa, solo chiarezza su quanto avvenuto quel triste 1°settembre del 2004. Riusciranno a scoprire cosa è accaduto alla figlia e a riabbracciarla? A Voi i Commenti!

Video Correlati