Addio a Maicol Segoni, l’attore muore in un incidente stradale

L’attore 34enne è rimasto vittima di un incidente stradale, aveva partecipato a fiction e reality

Incidente stradale fatale per Segoni

Si tratta di una triste notizia quella che ha ufficializzato la morte di Maicol Segoni, attore 34enne di Arezzo, il quale è stato vittima di un tragico incidente mortale avvenuto all’alba (precisamente intorno alle cinque) di lunedì mattina 7 agosto in località Castroncello, nel Comune di Castiglion Fiorentino. Il giovane, negli ultimi anni, aveva partecipato a fiction, nel 2012 a ‘Tamarreide’ un docu-reality show in onda su Italia 1 e condotto da Fiammetta Cicogna, e aveva interpretato delle piccole parti nei film di Leonardo Pieraccioni, special modo in ‘Io e Marylin’.
L’attore e doppiatore, originario di Foiano della Chiana (Arezzo), è deceduto la mattina di martedì 8 agosto presso il ‘Policlinico Le Scotte’ di Siena, dove era stato ricoverato a causa delle gravi ferite riportate a seguito dello scontro frontale avvenuto tra le due auto coinvolte nel tragico incidente. Sul luogo è intervenuto subito il 118, il quale aveva prima trasportato Maicol all’ospedale della Fratta per poi trasferirlo a Siena. Purtroppo lo schianto frontale è stato molto violento, l’auto che guidava l’attore, per cause ancora da accertare, si è scontrata con la vettura che proseguiva nella direzione opposta di marcia.

L’ultimo messaggio social

Sia amici che conoscenti hanno salutato per l’ultima volta Maicol sulla sua pagina Facebook dove, dopo la scomparsa di entrambi i genitori avvenuta nell’ultimo anno, condivideva sempre post tristi e malinconici. Uno degli ultimi messaggi postati dall’attore sul suo profilo risale allo scorso 2 agosto, nel quale diceva:
Entro poco su fb…Vedo molte foto di persone felici…Io non posseggo nulla di tutto ciò, ma stranamente non provo invidia, provo solo un po’ di felicità per loro…Ovviamente coincide tutto con la mia tristezza e disperazione, ma almeno vedo gente felice e sono un po’ meno demoralizzato…”. Anche a livello lavorativo non riceveva molte soddisfazioni, infatti, Maicol paragonava la televisione ad un mondo instabile.

Video Correlati

LEAVE YOUR COMMENT