Barbara Carfagna “contro” Isabella Ferrari e Claudia Gerini. La risposta di Marco Travaglio!

Barbara Carfagna contro Isabella Ferrari e Claudia Gerini riguardo alla relazione che hanno avuto con Gianni Boncompagni quando erano minorenni. Ecco la riposta di Marco Travaglio

Barbara Carfagna: Isabella Ferrari e Claudia Gerini in televisione perché amanti di Boncompagni?

Di recente è venuto a mancare Gianni Boncompagni, conduttore televisivo e ideatore del programma cult degli anni Novanta, Non è la Rai. Si è spento uno dei personaggi più amati, più influenti della tivù generalista. Nel corso della sua vita, dopo la fine del suo matrimonio con una donna sposata in Svezia, ha amato donne bellissime, tra cui Raffaella Carrà e si è legato anche a ragazze molto più giovani di lui, come Isabella Ferrari e Claudia Gerini. A tal proposito, in un lungo post pubblicato su un noto social network, Barbara Carfagna, nota giornalista del Tg 1, ha detto la sua… Ecco uno stralcio del suo intervento:

“Isabella Ferrari in Rai a 16 anni perché amante di Boncompagni”.

Ed ha aggiunto:

“Tutti amavamo e piangiamo la morte di Boncompagni. Io me lo ricordo a qualche festa da D’Agostino in cui si parlava di Berlusconi. Anche lui aveva avuto amanti minorenni e le aveva piazzate con successo, anche nella TV di Stato. Una di queste amate e piazzate in Rai a 16 anni, era lei. Isabella Ferrari. […] Però Boncompagni lo abbiamo sempre visto tutti solo come un creativo Pigmalione. Lei e la Gerini come due miracolate per averlo avuto accanto, brave belle e intelligenti; una oggi pure sofisticata intellettuale, in Teatro con Travaglio”.

Per Barbara, oggi, il comportamento di Gianni Boncompagni, cioè legarsi sentimentalmente a donne più giovani di lui o ancora, a ragazze minorenni, sarebbe stato condannato. Ma erano gli anni Ottanta e tutto, per la giornalista “veniva accolto e finanziato pure con i soldi pubblici”.

L’intervento di Barbara ha aperto un mare di polemiche. L’opinione si è letteralmente spaccata in due, tra chi va a sostegno della tesi della Carfagna e chi, invece, ritiene che le sue parole siano inopportune e fuori luogo. In particolare, Marco Travaglio, sentitosi chiamare in causa, ha replicato spiegando che la giornalista, definita “valorosa collega della Rai” ha approfittato della morte di Gianni Boncompagni per “farsi pubblicità gratuita”. Ed incalzando, ha scritto: “Alla collega smemorata e male informata ricordo che le mie polemiche e il processo a Berlusconi per le minorenni non hanno mai riguardato il suo sacrosanto diritto di fare ciò che voleva nella vita privata, ma alla sua ricattabilità come uomo di governo e di Stato…”.

Al che, Barbara Carfagna, si è affidata nuovamente al noto social network per dare una risposta al giornalista. La donna ha spiegato che Marco Travaglio l’avrebbe presa troppo sul personale, aggiungendo, nel contempo di essere d’accordo “con lui sulle diverse responsabilità tra un premier e un autore tv”, ma tutto ciò, secondo Barbara, “non toglie che il consenso, come i costumi, cambino negli anni e che episodi analoghi vengano valutati in base ai tempi e alle persone”. La Carfagna ha precisato, inoltre, di non aver voluto mettere in discussione, con il suo intervento, ” la professionalità della Gerini e della Ferrari” in quanto entrambe da giovani hanno “scelto di legarsi a un uomo adulto creativo e interessante”, senza forzature, chiudendo così: “La libertà al primo posto”.

isabella ferrari

Video Correlati

LEAVE YOUR COMMENT